Prenotare online case vacanza in Modica su atraveo

  • Sicilia | Rinfrescarsi nella propria piscina
    A partire da EUR 490

  • Pantelleria | Vacanze in dammuso
    A partire da EUR 250

  • Sicilia | Ville in riva al mare
    A partire da EUR 270

  • Isole Eolie | Isole vulcaniche
    A partire da EUR 295

  • Roma |​Migliore località turistica Italia
    A partire da EUR 465

  • Italia | Quel certo non so che
    A partire da EUR 450

  • Italia | Vacanze in una tenuta agricola
    A partire da EUR 385

  • Roma | Viaggio nella città eterna
    A partire da EUR 490

http://www.atraveo.it/modica
Link da copiare
La sezione della mappa è stata modificata.
Ricaricare automaticamente
Perché non sono visualizzate tutte le offerte? 
map

Dal tempio alla spiaggia

Sicilia | La Sicilia non offre solamente una calda estate con sole e spiagge meravigliose, bensì anche numerose attrazioni culturali. Non potrete non visitare le innumerevoli testimonianze storiche presenti sull’isola, come ad esempio la famosissima Valle dei Templi vicino ad Agrigento, i cui resti risalgono ad oltre 2500 anni fa. Inoltre sono assolutamente da vedere i siti archeologici a Siracusa o Catania.
Chi desidera rinfrescarsi dopo una perlustrazione in queste valli antiche ha a disposizione circa 1000 chilometri di costa per tuffarsi nel mare. Mentre il nord e l’est sono ricchi di scogliere e faraglioni, in mezzo ai quali troverete incantevoli calette per fare il bagno, il sudovest è per lo più piano e caratterizzato da lunghi e bellissimi tratti di spiaggia.
Oltre ai templi e alle spiagge la Sicilia offre tanto di più. Andate ad esempio alla scoperta di tante città, grandi e piccole, come Palermo, Messina, Ragusa, Trapani o Taormina. O fate una gita in barca alla volta delle Isole Lipari e Egadi o della vicina Malta.
atraveo Vi offre oltre 2.100 case vacanza ed appartamenti in Sicilia. Tra le località più amate per un piacevole soggiorno in casa vacanza citiamo Gioiosa Marea, Sciacca, Scicli, Giardini-Naxos, Trappeto e Marina di Modica.
 

Visita al vulcano

La Sicilia non è solamente la più grande isola del Mediterraneo, bensì ospita anche il vulcano più alto ed attivo in Europa – l’Etna, che potrete ammirare da vicino durante le Vostre vacanze. Molte escursioni guidate Vi porteranno attraverso i crateri, i depositi di lava e i punti dove avvengono le eruzioni. Non potrete lasciarvi scappare questa emozionante esplorazione! Gli appuntamenti vanno in genere da metà maggio fino a fine ottobre, ma attenzione: quando si parla dell’Etna, si parla di un vulcano che è ancora attivo. È necessario informarsi in loco sui pericoli contingenti e sulle possibilità escursionistiche per evitare rischi.
Chi vuole ammirare ancora più attività vulcaniche potrà farlo durante un tour guidato delle due isole vulcaniche Vulcano e Stromboli davanti alla costa settentrionale della Sicilia. Il vulcano di Stromboli è particolarmente attivo e offre uno spettacolo imperdibile, poiché le eruzioni di lava incandescente si susseguono in intervalli che vanno da qualche minuto ad un’ora. Entrambe le isole fanno parte dell’arcipelago delle Isole Eolie e sono raggiungibili in nave grazie ai frequenti collegamenti dai porti di Messina e Milazzo.
 

Recensioni dei nostri clienti

4,8 su 5 (9 Recensioni del cliente)
1 Le case vacanze in Modica sono state recensite da 9 clienti con una media di 4,8 su 5 casette.

Recensioni della località

Recensione complessiva su Modica

4,2 su 5 (43 Recensioni del cliente)
Recensire questa località

Alcuni clienti di case vacanza hanno scritto questo su Modica 

  • 5,0 su 5
    Un cliente atraveo ha scritto
    in data 11/10/2015

    «Molto da vedere posto.»

    Questa recensione sulla località è stata espressa sulla sistemazione Nr. 474824. La recensione della località è stata tradotta automaticamente dal tedesco. Torna alla lingua originale

  • 5,0 su 5
    Un cliente atraveo ha scritto
    in data 03/08/2015

    «Bellissima città, bello, la gente cordiale, situato in posizione ideale, auto a noleggio vantaggioso.»

    Questa recensione sulla località è stata espressa sulla sistemazione Nr. 801035. La recensione della località è stata tradotta automaticamente dal tedesco. Torna alla lingua originale

  • 2,0 su 5
    Un cliente atraveo ha scritto
    in data 28/06/2015

    «In Landesinnneren ci sono bellissimi paesaggi, se splendida costa e mare grande, ma purtroppo è ovunque (anche dietro le più belle baie) un sacco di immondizia (bottiglie, interi sacchetti di casa di immondizia, pneumatici auto) da trovare. Questo problema passa in realtà attraverso tutta la Sicilia e ha davvero scioccato noi. Lo shopping a Modica sono buone se si è disposti ad andare per verdure, pesce, ecc Flisch in negozi diversi. I supermercati sono attrezzate solo per poveri.»

    Questa recensione sulla località è stata espressa sulla sistemazione Nr. 642550. La recensione della località è stata tradotta automaticamente dal tedesco. Torna alla lingua originale

  • 5,0 su 5
    Un cliente atraveo ha scritto
    in data 01/06/2015

    «Perfetto!»

    Questa recensione sulla località è stata espressa sulla sistemazione Nr. 815328. La recensione della località è stata tradotta automaticamente dal tedesco. Torna alla lingua originale

  • 5,0 su 5
    Un cliente atraveo ha scritto
    in data 06/10/2014

    «Negozi e ristoranti stabilimenti sono abbondanti nelle immediate vicinanze. Per esplorare l'isola una macchina è vantaggiosa.»

    Questa recensione sulla località è stata espressa sulla sistemazione Nr. 474824. La recensione della località è stata tradotta automaticamente dal tedesco. Torna alla lingua originale


Alcuni locatori di case vacanza hanno scritto questo Modica

La Villa sorge in una posizione unica, nella campagna iblea, ideale per una vacanza di assoluto relax, ma a soli 10 km dal centro di Modica, 25 km dal centro di Ragusa, 15 km da Scicli, 40 km da Noto e 70 km da Siracusa, ma anche a soli 10 ...
mostrare di più
km dal mare, nelle località di Marina di Modica, Pozzallo, Maganuco.
mostrare meno
fonte: Isula Travel Srl
Modica è un comune della provincia di Ragusa in Sicilia. Nel 2002 è stata inclusa, insieme con il Val di Noto, nella lista dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO per il suo centro storico, ricco di architetture barocche.
fonte: Si-Moutique di Incatasciato Giovanni
Modica offre un itinerario per quanti amino vivere una città in tutte le sue pieghe e anfratti, per quanti desiderano essere incantati dall’improvviso allargarsi di bocche di caverne, per coloro che amano immaginare di trascorrere la loro esistenza in un luogo dal forte sapore medievale abbandonando le grandi città, è, ...
mostrare di più
certamente, una passeggiata tra gli antichi quartieri. Un itinerario che si snoda tra case pendenti e inclinate, tra i vicoli stretti che, intrecciandosi in mille sensi, scendono tortuosamente al letto della cava.
mostrare meno
fonte: Calabrese
Modica è una ridente cittadina nota per il barocco e per il cioccolato
fonte: Di Rosa
Modica è uno di quei luoghi così ricchi di fascino da sembrare fatati… per via dei suoi scorci mai uguali a se stessi, preziose miniature incastonate tra cielo e terra, tra pietra e aria.
E’ uno di quei luoghi che non si dimenticano, che si amano “a prima vista” per ...
mostrare di più
la strana alchimia che accende i sensi ed il cuore quando la si guarda dall’alto dei suoi punti strategici e panoramici e la si vede scintillare sotto il sole battente o giacere nel buio, vestita soltanto delle luce gialla dei suoi lampioni.
Dovunque si posi l’occhio Modica svela la sua bellezza… a tratti regale, superba, maestosa come nelle architettura delle tante chiese, dei monumenti, dei palazzi signorili, dei portali e dei conventi, testimonianza dell’illustre passato … a tratti scomposta, aspra, asimmetrica come nei tetti e case degli antichi quartieri abbarbicati su quella roccia che la cinge in un abbraccio senza fine.
mostrare meno
fonte: Paolino
Modica, citta del buon mangiare e del Barocco. Bellissimo posto per una vacanza. Il mare mediterraneo di Pozzallo (per 5 anni di seguito bandiera blu) vi aspetta per un'immersione nella natura.
fonte: Giadone
Scicli (24 km da Ragusa; 26.000 abitanti; 106 metri s.l.m.), è una elegante cittadina situata in una ampia vallata fra delle colline rocciose, alla confluenza di tre valloni: quello di S. Bartolomeo, quello di S. Maria La Nova e la fiumara di Modica.

La veste settecentesca che caratterizza la città, ...
mostrare di più
è conseguenza dell'infausto terremoto del 1693, che sconvolse gran parte della Sicilia. I principi barocchi applicati nella ricostruzione e fondati sulla ricerca di spazi e di effetti illusionistici, ottenuti con la sapiente disposizione degli edifici, delle chiese e della pianta urbana, hanno creato quel piccolo gioiello barocco che è Scicli oggi.

La visita della città può iniziare dall’ampia e scenografica “Piazza Italia”, circondata da bellissimi palazzi settecenteschi e dominata dalla imponente rupe calcarea sulla quale sorge l’antica chiesa di San Matteo. Su un lato della piazza si staglia la settecentesca chiesa Matrice, dedicata a S. Ignazio. La bella facciata barocca è ricca di statue e di sculture che ne fanno un vero gioiello d’ arte. Passiamo poi alla chiesa di S. Bartolomeo del xv secolo, il cui interno ci permette di ammirare un presepe ligneo del 1573 ma rinnovato in epoca successiva. È l’unico tempio che fu risparmiato dal tremendo sisma del 1693.

Palazzo Beneventano risulta essere uno dei monumenti barocchi più significativi dell'intero ragusano.

Da ricordare sono anche il Complesso monastico dei Carmelitani, risalente al 1386, e la Chiesa di Santa Maria La Nova in stile neoclassico ma risalente al XV secolo. Altre chiese interessanti sono: , San Matteo, Santa Maria della Consolazione, del Rosario e della Croce.

Le feste particolarmente sentite a Scicli sono: la festa della Madonna delle Milizie che si celebra l’ultimo sabato del mese di maggio; la Cavalcata di San Giuseppe e la festa dell’Uomo vivo o “Gioia”. La Cavalcata di S. Giuseppe si svolge il fine settimana successivo il 19 marzo; si tratta di una pittoresca processione per le vie cittadine illuminate da grandi falò. La “Sacra Famiglia“ è a capo del corteo formato da cavalli bardati con magnifiche composizioni di fiori e la migliore composizione vince un premio. “L’uomo vivo” si celebra a Pasqua. La statua del Cristo Risorto viene portata in processione da giovani che la fanno alzare, roteare, inclinare, correre per le vie cittadine, in un delirio collettivo.

Scicli possiede il più ampio territorio costiero della provincia. Chilometri e chilometri di spiagge intervallate da brevi scogliere che si buttano nel caldo Mediterraneo quasi sempre calmo durante tutto il periodo estivo, ovvero dalle nostre parti da Maggio a Ottobre, con temperature sempre alte che d'inverno non scendono mai al di sotto dei 10 gradi. Dalle piccole insenature alle lunghe riviere e tutte attrezzate con i comfort per la vita a spiaggia e lungomari popolati per la vita notturna all'aria aperta.

L'economia di Scicli è basata quasi esclusivamente sull'agricoltura intensiva e sulla produzione di primaticci. La coltivazione in serre, di cui tutta la fascia costiera è coperta, sta raggiungendo il primo posto fra le risorse economiche della città e della provincia. Oltre ai primiticci e alla serricoltura, particolare importanza riveste anche la produzione di agrumi, olio, carrubbe, vino e in quest'ultimo periodo anche di fiori.
mostrare meno
fonte: Tedeschi
Ci sono città in Sicilia che sono dei veri e propri presepi e Modica è senz’altro una di queste. Addossata a un ripido sperone sui due fianchi, si può ammirarne lo sviluppo lungo le due valli confluenti con una “Y”, cercando di eliminare le poche brutture che l’abusivismo criminale degli ...
mostrare di più
anni ’70 è purtroppo riuscito a compiere.
Le due valli sono le gole di due torrenti, il Pozzo dei Pruni e lo Iannu Mauru, che, confluendo, formano la fiumara di Modica. A seguito dell’alluvione del 1902 questi si gonfiarono tanto da sommergere completamente il pian terreno degli edifici di buona parte della città provocando lutti e danni ingenti. Così, se prima di questa data Modica era considerata una piccola Venezia del sud, per i ponti che si stendevano sopra i torrenti a collegare la città, da quel momento i torrenti stessi vennero ricoperti e canalizzati e tali canali esistono ancora oggi sotto Corso Umberto I e Via Marchesa Tedeschi nonostante non ci sia più acqua a scorrervi dentro. Sui muri di alcuni chiese e palazzi storici è possibile notare le linee rimaste in ricordo della catastrofe e nella chiesa di Santa Maria di Betlem si trovano fotografie dell’epoca a documento dell’accaduto.
L’alluvione modificò l’aspetto della città che era stata ricostruita secondo schemi settecenteschi dopo il terremoto del 1693. Le sue origini tra l’altro sono molto antiche: qui furono fenici e siculi, durante il Medioevo fu uno dei feudi più ricchi e importanti della Sicilia, fu Mohac sotto gli Arabi, città regia con i Normanni e capitale di contea con gli Aragonesi che la affidarono ai Chiaramonte, a cui seguirono i Cabrera e gli Henriquez.
Oggi Modica è una grossa cittadina, viva e vivibile, a pochi chilometri dal capoluogo di provincia che è Ragusa. La settecentesca chiesa di San Giorgio, dovuta al Gagliardi, ha ben poco da invidiare all’omonima di Ragusa Ibla e domina la città dall’alto delle sue scale. La facciata è altamente scenografica e al suo interno trovano posto dipinti e sculture, nonché una meridiana sul pavimento del transetto. Il Duomo è anche un luogo perfetto per godere di un mirabile panorama sui tetti della città.

Poco distante da San Giorgio è il castello. La sua storia è travagliata e nei secoli ha svolto anche il ruolo di carcere e scuola di suore. Per questi motivi la sua struttura attuale risulta dai tanti rimaneggiamenti subiti nel tempo. Nonostante ciò sono ancora visibili tre celle del carcere, tutte affaccianti nello spiazzo d’ingresso, tra cui una sotterranea dove venivano reclusi i colpevoli dei reati più gravi. L’unico accesso è dall’alto e spesso i prigionieri vi venivano semplicemente lanciati dentro; che nella caduta si fratturassero diverse ossa era un problema relativo: chi veniva incarcerato lì sotto difficilmente ne sarebbe uscito vivo. Interessante è anche la torre campanaria con orologio mosso da un meccanismo svizzero che necessita di ricarica giornaliera. Quest’orologio è ben visibile dalla parte bassa della città e le campane, che oggi non suonano più, erano chiamate per nome dagli abitanti che tanto vi erano affezionati. Il castello presenta altre interessanti attrattive, alcune delle quali veramente sorprendenti, oltre ad offrire una vista completa sulla città e la visita vale i due euro del biglietto.
Discendendo a Modica Bassa, è Corso Umberto I la principale arteria e lungo di esso si incontrano i principali edifici: il Palazzo Manenti, il Teatro Garibaldi, la seicentesca chiesa di Santa Maria del Soccorso con l’ex collegio dei Gesuiti, il settecentesco palazzo Tedeschi con balconi retti da mensole figurate e la chiesa di San Pietro con le statue dei dodici apostoli lungo la scalinata.
Oltre vi è la piazza del Municipio il quale è ospitato nell’ex convento dei Domenicani con, a fianco, la barocca chiesa di San Domenico, costruita nel seicento e sopravissuta al terremoto. Continuando a scendere e su vie laterali si incontrano infine il Palazzo De Leva, dell’ottocento, e la chiesa del Carmine dal portale gotico e rosone trecentesco, al cui interno vi è un’Annunciazione in marmo del Gagini.
Modica è famosa per il suo cioccolato lavorato artigianalmente senza latte, con cannella o solo zucchero. La fama crescente di questo prodotto ne ha causato una crescente varietà e si può trovare ovunque nei bar. Di Modica è anche un altro dolce, la ‘mpanatigghia, biscotto ripieno di carne e cioccolato a forma di mezza luna
mostrare meno
fonte: Frasca
Modica, comune della provincia di Ragusa, con i suoi 55.000 abitanti rappresenta uno dei più grossi centri dell’isola: è, infatti, il tredicesimo comune più popoloso.
Il centro storico di Modica, si estende in salita lungo un promontorio, con le tradizionali e caratteristiche casette addossate le une sopra le altre, tali ...
mostrare di più
da rendere, insieme alle molte scalinate e viuzze, l’intero abitato decisamente suggestivo; basti pensare alle facciate delle chiese che, contrariamente alla tradizione, si aprono sopra importanti e singolari scalinate, piuttosto che sui tradizionali sagrati (importanti esempi sono il Duomo di San Giorgio e la Chiesa di San Pietro).
Questi elementi urbanistici hanno molto suggestionato nei secoli i visitatori di questi luoghi fino al punto da indurre alcune fonti storiche a definire Modica, con i suoi “cento” ponti e le “cento” chiese, la città più affascinante d’Italia dopo Venezia (molti dei ponti richiamati, a seguito di eventi sismici, sono purtroppo andati perduti).
Modica, così come Ragusa e Scicli, è stata dichiarata nel 2001 dall’UNESCO, Patrimonio dell’Umanità e inserita nella World Heritage List perché emblematica di una realtà storico-architettonica complessa che riguarda la ricostruzione di tutte le città del Val di Noto dopo il terremoto del 1693.
mostrare meno
fonte: Belluardo
La villa "Le Tortore"
-A soli 10km dal mare.
-Centrale e facilmente raggiungibile da tutti i principali siti d'interesse storico-culturale della Sicilia sudorientale: Ragusa-Ibla, Modica, Scicli, Castello di Donnafugata,
Kamarina, Siracusa e Noto, Catania e Caltagirone, Agrigento e Piazza Armerina.
-Ottimo clima tutto l'anno.
-Agriturismi con cibo tipico a 10 ...
mostrare di più
min.
-Non lontano dalla movida estiva della costa e centri commerciali, ma anche sufficientemente isolata per un riposo pieno e un'intimità maggiore.
-Itinerari enogastronomici e sulle locations di Montalbano.
-Ulteriori attività, suggerite e organizzabili su misura: visite in cantine, gite con guida, gite in barca a vela con skipper, corsi di cucina, golf.

Si suggerisce auto al seguito, propria o noleggiata.
mostrare meno
fonte: Antoci
“…in figura di melograna spaccata; vicino al mare ma campagnolo; metà ristretto su uno sprone di roccia, metà sparpagliato ai suoi piedi; con tante scale fra le due metà, a far da pacieri, e nuvole in cielo da un campanile all’altro, trafelate come staffette dei Cavalleggeri del Re…”. Così Gesualdo ...
mostrare di più
Bufalino descrive Modica, gioiello del barocco siciliano, crocevia di culture, oggi dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e resa celebre dall’antica ricetta del suo cioccolato. Modica, che diede i natali al poeta Salvatore Quasimodo, la “città di merletto” come è stata soprannominata, è divisa in Modica Alta e Modica Bassa e si distende scenograficamente sui due versanti di un’ampia gola rocciosa. Soggiornare a Modica significa riscoprire emozioni dimenticate, camminando lentamente per vicoli acciottolati, salendo e scendendo per antiche scale, scoprendo scorci di palazzi dagli elaborati balconi in pietra e ferro battuto, laboratori artigianali nascosti, scenografiche vedute di chiese e tetti, giardini segreti con grotte e fichi d’india.
Gustate in ogni mese dell’anno i colori delle stagioni, le feste tradizionali e gli eventi culturali, scegliendo ogni giorno un tema diverso per appagare la vostra curiosità
Scoprite senza fretta i gioielli barocchi di Modica, Ragusa, Scicli e Noto, fate shopping nei negozi di ceramica di Caltagirone, regatalatevi una serata al teatro greco di Siracusa, tentate la scalata del vulcano Etna, sperimentate il trekking nella natura selvaggia delle cave d’Ispica e del Cassibile e nelle grotte rupestri di Pantalica, godetevi una nuotata nelle limpide acque del Mediterraneo.
mostrare meno
fonte: Giannini
Modica è tra le più pittoresche città della provincia e di tutta la Sicilia. Dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco, è ubicata nel Val di Noto.Ciò che rende la città così unica e affascinante è, prima di tutto, l'aspetto barocco, di cui il disegno urbano e centro storico di Modica abbondano; inoltre ...
mostrare di più
la presenza di pittoreschi violetti e stradine, ricche di vecchie botteghe, casupole o ricchi palazzi.
Le chiese solitamente non si affacciano su piazze, ma su imponenti e scenografiche scalinate modellate sui declivi delle colline. Lo stile prevalente dei monumenti è quello comunemente identificato come tardo-barocco, ma più specificatamente, per quel che riguarda Modica, dobbiamo parlare del Barocco siciliano della Sicilia sud orientale, quello successivo al catastrofico Terremoto del Val di Noto del 1693.
Altro elemento caratterizzante il territorio, in particolare la campagna, è la fitta rete di "muri a secco" che delimita gli appezzamenti di terreno, trapunti di maestosi alberi di carrubo, molto frequenti in tutto il territorio provinciale (maggior produttore italiano del suo frutto).
A pochi km da Modica è possibile ammirare le altre località barocche del Val di Noto (Scicli, Ragusa Ibla, Castello di Donnafugata, Noto) e le vicine località marinare di Sampieri, Pozzallo, Marina di Modica.
"L'architettura opulenta dei palazzi e delle chiese. Le decorazioni allegoriche dei balconi e delle facciate. L'urbanistica folle. La città è un'oasi colta e felice che seduce a prima vista, grazie anche allo stile di vita rilassato" (tratto dalla rivista "Dove"). La frazione balneare di Marina di Modica è indicata, anche per il 2011, con tre vele nella Guida Blu edita da Legambiente e dal Touring Club Italiano, tre vele anche per la vicina spiaggia di Maganuco. Notevolissimo il contributo per il turismo cosiddetto "culturale" è venuto, oltre che dall'UNESCO e dal caratteristico Cioccolato modicano esportato in tutto il mondo, anche dal fatto che la città è divenuta uno degli scenari preferiti della nota serie televisiva de Il Commissario Montalbano, tratta dai romanzi di Andrea Camilleri, e con attore protagonista Luca Zingaretti. Il trend di crescita del turismo ha avuto una notevole spinta dal successo della manifestazione Eurochocolate che, come detto prima, si svolge ogni anno, e attrae turisti e curiosi provenienti da ogni parte d'Italia e del mondo. La versione modicana, Chocobarocco, della kermesse perugina, è dedicata alle produzioni artigianali del cioccolato, ed ha fatto stabilmente inserire la città di Modica nei circuiti del turismo cosiddetto enogastronomico.

« Un teatro era il paese, un proscenio di pietre rosa, una festa di mirabilia. E come odorava di gelsomino sul far della sera. Non finirei mai di parlarne, di ritornare a specchiarmi in un così tenero miraggio di lontananze… »

(Gesualdo Bufalino, Argo il cieco ovvero i sogni della memoria)
mostrare meno
fonte: Cannizzaro

Foto della località

Elenco:
  • Nr. sistemazione 945617
    dal EUR 1.260
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Villa per max. 7 persone

    3 Camere da letto, Non sono ammessi animali domestici, TV satellitare, Lavatrice, Lavastoviglie, Spiaggia ca. 18 km,
  • Nr. sistemazione 757416
    dal EUR 240
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Appartamento per max. 2 adulti + 2 bambini

    1 Camera da letto, 1 Bagno, Sono ammessi animali domestici (mass. 1), TV digitale, Internet senza fili, Lavatrice, Spiaggia di sabbia ca. 15 km,
  • Nr. sistemazione 801035
    dal EUR 364
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Appartamento per max. 4 persone

    Ca. 80 m², 1 Camera da letto, 1 Bagno, Sono ammessi animali domestici (mass. 1), TV, Accesso internet, Internet senza fili, Lavatrice, Lavastoviglie, Non fumatori, Mare ca. 20 km
    5,0 su 5
    1 Recensione del cliente
  • Nr. sistemazione 1015849
    dal EUR 602
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Appartamento per max. 4 persone

    1 Camera da letto, Non sono ammessi animali domestici, TV satellitare, Accesso internet, Lavatrice, Lavastoviglie, Spiaggia ca. 20 km
  • Nr. sistemazione 650901
    dal EUR 3.150
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Villa per max. 18 persone

    Ca. 230 m², 7 Camere da letto, 8 Bagni, Non sono ammessi animali domestici, TV digitale, Internet senza fili, Lavatrice, Lavastoviglie, Spiaggia ca. 16 km,
    5,0 su 5
    1 Recensione del cliente
  • Nr. sistemazione 1015850
    dal EUR 784
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Villa per max. 6 persone

    3 Camere da letto, Non sono ammessi animali domestici, TV, Accesso internet, Lavatrice, Spiaggia ca. 12 km
  • Nr. sistemazione 815328
    dal EUR 375
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Appartamento per max. 4 adulti + 2 bambini

    Ca. 55 m², 2 Camere da letto, 1 Bagno, Sono ammessi animali domestici (mass. 1), Lavastoviglie, Spiaggia ca. 20 km
    5,0 su 5
    1 Recensione del cliente
  • Nr. sistemazione 1000492
    dal EUR 245
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Monolocale per max. 2 adulti + 1 bambino

    Ca. 25 m², 1 Bagno, Non sono ammessi animali domestici, TV, Accesso internet, Internet senza fili, Spiaggia di sabbia ca. 25 km
    Alla struttura appartiene anche 1 ulteriore tipo di sistemazione con 1 alloggio
  • Nr. sistemazione 945618
    dal EUR 3.500
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Villa per max. 12 persone

    5 Camere da letto, Non sono ammessi animali domestici, TV satellitare, Accesso internet, Lavatrice, Lavastoviglie, Spiaggia ca. 18 km,
  • Nr. sistemazione 949982
    dal EUR 2.282
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Villa per max. 11 persone

    4 Camere da letto, Non sono ammessi animali domestici, TV satellitare, Accesso internet, Lavatrice, Lavastoviglie, Spiaggia ca. 12 km, ,
  • Nr. sistemazione 1192684
    dal EUR 860
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Villa per max. 2 persone

    Ca. 120 m², 1 Camera da letto, 1 Bagno, Non sono ammessi animali domestici, TV satellitare, Accesso internet, Lavatrice
  • Nr. sistemazione 1194937
    dal EUR 233
    per 1 settimana

    Modica, Sicilia (Provincia di Ragusa)

    Appartamento per max. 4 persone

    Ca. 160 m², 2 Camere da letto, 1 Bagno, Sono ammessi animali domestici (mass. 1), TV, Accesso internet, Internet senza fili, Lavatrice, Mare ca. 16 km
CgoJCQkJPGltZyBoZWlnaHQ9IjEiIHdpZHRoPSIxIiBzdHlsZT0iYm9yZGVyLXN0eWxlOm5vbmU7IiBhbHQ9IiIgc3JjPSIvL2dvb2dsZWFkcy5nLmRvdWJsZWNsaWNrLm5ldC9wYWdlYWQvdmlld3Rocm91Z2hjb252ZXJzaW9uLzEwMzgzOTQxNTcvP3ZhbHVlPTAmYW1wO2d1aWQ9T04mYW1wO3NjcmlwdD0wJmRhdGE9cGFnZUlkJTNEc2VhcmNoUmVzdWx0cyUzQnRyYXZlbENvdW50cnlJZCUzRElUJTNCbGFuZ3VhZ2UlM0RpdCIgLz4KCgkJCQk8c2NyaXB0IHR5cGU9InRleHQvamF2YXNjcmlwdCI+CgkJCQkJaWYgKHR5cGVvZiBBVEl0YWcgIT0gJ3VuZGVmaW5lZCcpIHsKCQkJCQkJQVRJdGFnLnBhZ2Uuc2V0KHsibmFtZSI6InNlYXJjaFJlc3VsdHMiLCJsZXZlbDIiOjh9KTsKCQkJCQkJQVRJdGFnLmRpc3BhdGNoKCk7CgkJCQkJfQoJCQkJPC9zY3JpcHQ+