Login
Blog post del 08/11/2011

Un patrimonio di cultura e gioia di vivere

Con più di 300 giorni di sole all’anno, la vita in Andalusia mostra il suo lato migliore, quello al sole. Per questo motivo la maggiorparte dei turisti in Andalusia ha una meta ben precisa: le baie e le spiagge della Costa del Sol e della Costa de la Luz. Località come Torremolinos, Benalmádena, Fuengirola o Estepona sono una fascia infinita lungo la costa dove i turisti scorrazzano. Tipici per questa regione sono i complessi di appartamenti in vicino al mare.

Il sud della Spagna tuttavia offre molto di più. L’entroterra offre magnifiche spiagge e meravigliosi paesaggi che inducono a ben più di una breve gita. Coloro che trascorrono le loro vacanze in Andalusia possono imparare a conoscere la Spagna originale e la gioia di vivere degli andalusi carichi di passione ed energia.

Città di Siviglia
Immagine della città di Siviglia

Cultura e gioia di vivere

Quanto molteplici sono il paesaggio e la cultura in Andalusia, tanto sfaccettate sono le forme d’espressione della gioia di vivere degli andalusi. Che sia il flamenco a Granada, il carnevale a Cadice, le solenni processioni pasquali a Siviglia o le variopinte feste cittadine a Málaga – in Andalusia l’anno intero è un’unica festa. La maggioranza delle feste deriva dalla religione, ciononostante i festeggiamenti sono molto cosmopoliti. Il fulcro della cultura e dello stile di vita andaluso è Siviglia. È a Siviglia che il leggendario Don Giovanni cominciò a conquistare il cuore delle donne. Tuttavia la Siviglia moderna è molto lontana da questo suo passato romantico. Il capoluogo andaluso pulsa addirittura di vita. Nei quartieri variopinti e nei bar della città regna un’attività frenetica, accompagnata dal crepitio dei motori a due tempi, dal trotterellare dei cavalli da carrozza e dal ritmo del flamenco. Inoltre a Siviglia vengono celebrate due grandi feste. La Semana Santa è una delle celebrazioni piú importanti e conosciute di tutta la Spagna. Due settimane dopo ha luogo la Feria de Abril: più di mille bancarelle diventano la seconda casa degli spagnoli che vi accolgono gli ospiti. Ci si incontra e si festeggia fino a mattina.



L’entroterra dell’Andalusia
Entroterra andaluso

Entroterra affascinante

Diversamente dalla città pulsante di Siviglia, Cordova emana un fascino raffinato e invita alla meditazione. In questa città la vita si concentra nei cortili interni cinti di mura, che sono oasi incantevoli. Qui troviamo una vegetazione quasi tropicale con palme da datteri, banani, aranci e limoni. L’attrazione principale per i tanti turisti è però la Grande Moschea con la sua foresta di colonne. Il paesaggio della provincia di Cordova è caratterizzato da bianchi villaggi immersi negli uliveti e nel paesaggio montuoso e selvaggio. Piuttosto distante dal turismo di massa, nei pressi di un lago artificiale, si trova il piccolo comune di Iznájar. Cosa ne dite di questo meraviglioso appartamento che si trova quasi nel punto più alto del villaggio?

La costa della provincia di Granada si è sviluppata piuttosto lentamente da un punto di vista turistico. Qui i romantici tra di voi troveranno pace e relax, paesaggi intatti e il fascino unico dell’Andalusia. Desideriamo consigliarvi il piccolo comune di Órgiva, situato tra due imponenti catene montuose. Da un lato si estende la Sierra di Lújar e dall’altro la Sierra Nevada, le cui vette innevate tutto l’anno raggiungono circa 3.500 metri di altezza. Ai suoi visitatori, Órgiva offre un’Andalusia originale. A differenza della regione costiera, qui si trovano case vacanza rustiche immerse nella natura magnifica. I prezzi sono relativamente convenienti e il clima è estremamente piacevole. In soli 35 minuti d’auto potete raggiungere il mare e la bella Granada con la sua Alhambra è a solo un’ora d’auto.


Sciare in Sierra Nevada
Sierra Nevada

Sciare con vista sul Mediterraneo

Molti vacanzieri collegano l’Andalusia con sole, spiaggia e mare. Solo pochi sanno che la Sierra Nevada richiama turisti già a partire da ottobre con il suoi 100 chilometri di piste da sci. Chi decide di visitare l’Andalusia a fine estate può tranquillamente portarsi dietro i suoi sci. La stazione sciistica della Sierra Nevada è la più alta in Europa. Dal Pico del Veleta con i suoi 3.396 metri si può ammirare il Mediterraneo fino all’Africa. Da questa casa vacanza, ad esempio, si possono raggiungere le piste da sci della Sierra Nevada così come la spiagga in solo un’ora d’auto.


Tapas spagnole
Tapas spagnole

Il vino e le tapas sono sempre deliziosi

Gli andalusi mangiano volentieri, tanto e molto tardi. Non credono né alle diete, né tantomeno a una colazione ricca. Si accontentano infatti di un café con leche con un croissant. In compenso, pranzo e cena vengono celebrati. La prima voce nel menu sono ovviamente le tapas, tipiche della cucina spagnola. Le tapas sono antipasti serviti in piccole porzioni solitamente nei bar e consumati in piedi. Raramente però gli andalusi gustano le tapas in un solo locale, il termine tapeo significa infatti andare di bar in bar visitando diversi locali ogni volta. Le tapas vengono accompagnate da un bicchiere di sherry, vino rosso o birra. Nelle regioni costiere della Costa del Sol e Costa de la Luz sono il pesce e i frutti di mare a dominare il menu, mentre dell’entroterra andaluso vengono serviti piatti campagnoli come coniglio, agnello e stufati. L’Andalusia è oltresì famosa e conosciuta in tutto il mondo grazie al jamón iberico. Questo prosciutto crudo viene dai maiali neri fatti pascolare nei querceti dove si alimentano principalmente di ghiande.

Per i villeggiatori in Andalusia, l’aeroporto di Malaga rappresenta il punto di partenza per raggiungere le mete balneari della famosa Costa del Sol. Se invece preferite una villeggiatura nell’entroterra vi consigliamo di noleggiare un’auto a Malaga, per poter fare tante belle gite in Andalusia.